Premessa:
Il seguente "Trittico scritturistico" segna l’inizio di una serie di studi della collana “Lumen Christi”, nata con l'intento di offrire un aiuto carismatico al Magistero della Chiesa per la comprensione di eventi e profezie inerenti la sede papale.

 1.      L’apologo di Iotan

19/12/2013

La programmazione attiva ai fini del discernimento ecclesiale sia corresponsabile azione nella verità e per la verità che Gesù è Amore diretto ad illuminare le genti e sovrano del suo popolo… Signore!

L’apologo di Iotan (vedi Giudici 9,8-15) è razionale vertice della potenza divina che biblicamente produce l’annuncio dell’evolversi storico del magistero della Chiesa.

L’ordine specifico comporta:

Ulivo: Papa Giovanni Paolo II

Fico: Papa Benedetto XVI

Vite: Papa Francesco

Rovo: Papa Pietro II.

In ragione dell’annuncio di Papa Giovanni Paolo II dell’elezione di un cardinale in pectore anch’egli, pur non vivente, è base contributiva all’elezione nel giusto modo e nel giusto tempo di Pietro II, con il beneplacito ed il viatico necessario dei due Papi attuali.

Pietro II, in nome

del Padre,

del Figlio

e dello Spirito Santo

proclamerà all’umanità tutta il Trionfo per la vittoria su ogni male del Cuore Immacolato di Maria SS., che lo rivestirà del suo manto quale celestiale conquista della pace sperata.

I ribelli che non accetteranno tale nomina si voteranno alla continuità del fuoco infernale.

Ciò comporterà il tempo della purificazione per il sorgere e l’avvento dell’umanità innovata e santa (vedi Zaccaria 13,7-9).

Fiamma Pura

  2.      Il tempo presente alla luce dell’Apocalisse di S. Giovanni

20/12/2013

I quattro esseri viventi ben qualificarono i quattro Evangelisti, quali:

Leone: S. Marco

Vitello: S. Matteo

Uomo alato: S. Luca

Aquila: S. Giovanni

che promulgarono la legge evangelica, mistico-divina della SS. Trinità.

Essi costituiscono il riferimento di base della verità che è Gesù.

La verità ripropone se stessa quale continuità divina essenziale per essere riconosciuta come tale, quale stile incontrovertibile dell’immutabilità divina.

Il tempo presente permette di riconoscere nella quadriglia dei quattro cavalieri i quattro Papi secondo l’apologo di Iotan e precisamente, in ordine di chiamata mistica al Papato:

Cavallo bianco: “Rovo di biancospino” Papa Pietro II

Cavallo rosso: “Vite” Papa Francesco

Cavallo nero: “Fico” Papa Benedetto XVI

Cavallo verde: “Ulivo” Papa Giovanni Paolo II

La loro chiamata mistico-magisteriale ha coinciso con l’apertura dei primi quattro sigilli apocalittici.

Tale prevenienza donerà paternità e maternità divina alle anime in grazia redente dal Sangue dell’Agnello, in cui si configura l’apertura del V sigillo.

L’apertura del VI sigillo coinciderà con la fase conclusiva dell’era del peccato e si concluderà con la prima resurrezione dei morti.

Gli eventi del VII sigillo sino alla VI tromba troveranno la loro attuazione riferibile ai tempi presenti, per raggiungere la pienezza profetica nei tempi finali.

Fiamma Pura

 3.      Le quattro Corone

20/12/2013

L’ordine dell’elezione temporale al soglio pontificio dei quattro pontefici definisce in modo eclatante la loro affinità con i quattro evangelisti e relativi esseri viventi:

Papa Giovanni Paolo II: “Leone” S. Marco

Papa Benedetto XVI: “Vitello” S. Luca

Papa Francesco: “Uomo alato” S. Matteo

Papa Pietro II: “Aquila” S. Giovanni

La continuità dei vari fronti della verità e realtà evangelica e biblica segna il percorso ineludibile del disegno della Volontà Divina in merito all’evoluzione umana nei tempi preposti per condurre a salvezza l’umanità tutta.

Ogni fronte è coronata in modo unico in funzione della molteplice regalità umano-divina di Gesù, che fonde tale varietà nel magistero papale in modo complementare.

Le quattro corone regali trovano la loro massima espressione ecclesiale nei misteri del S. Rosario:

 

Misteri gaudiosi : Incoronazione di Gesù quale Maestro nel tempio

Papa Benedetto XVI

 

Misteri luminosi : Incoronazione di Gesù quale Re e Sacerdote eterno

Papa Francesco

 

Misteri dolorosi : Incoronazione di spine di Gesù per la regalità che redime

Papa Giovanni Paolo II

 

Misteri gloriosi : Incoronazione di Maria SS. quale Regina della vittorie

Papa Pietro II

 

La sequenza e l’importanza della preghiera sono imprimatur divino nel cuore umano.

La lode è luce che si muta in canto per onorare la SS. Trinità, verità ed amore eterno che in Maria realizza l’apoteosi della realtà umano-divina di Gesù in ogni cuore amante dell’Amore.

Fiamma Pura

 

--------------------------------------------------------------------

Tabella riepilogativa

 

Papa Albero Cavaliere Corona S. Rosario
Giovanni Paolo II Ulivo Verde Misteri dolorosi
Benedetto XVI Fico Nero Misteri gaudiosi
Francesco Vite Rosso Misteri luminosi
Pietro II Rovo Bianco Misteri gloriosi
Si può notare come:
il verde è simbolo della Speranza, al di là della morte che insegue ogni uomo ma che stavolta troverà la sua sconfitta;
il nero è simbolo della Fede oscura, ovvero avere fiducia nella Parola di Dio al di là di ogni apparenza;
il rosso è simbolo del sangue, vino del mistero della transustanziazione, pane che si fa Carità al di là di ogni certezza;
il bianco è simbolo della Purezza, il biancospino è il più candido tra i fiori, pareggiato solo dal più Immacolato giglio: Maria SS.
 
Il prossimo 27 aprile 2014 Papa Benedetto XVI e Papa Francesco proclameranno santo proprio Papa Giovanni Paolo II, come da sequenza delle Corone del S. Rosario.
Dopo quanto seguirà Pietro II?